Pagine menù
TwitterRssFacebook
DA ANNI VAI IN GIRO A DIRE CHE SEI UNICO... È MALEDETTAMENTE VERO!
QUESTO SIGNIFICA CHE POTRESTI ESSERE PROPRIO TU A SALVARE UNA VITA
CON CHI STA ASPETTANDO IL TRAPIANTO DI MIDOLLO OSSEO
SOLTANTO 1 PERSONA SU 100.000 È COMPATIBILE
SHS
Categorie Menù

Eventi e dintorni, FARE su Ott 2, 2013

La carica dei 4.500

La carica dei 4.500

Ottimi risultati per l’evento “Ehi tu! Hai midollo?”. La Presidente nazionale di ADMO, Paola De Angelis: “Le piazze italiane hanno dimostrato quale sia il senso della vita per i giovani. Con la fattiva complicità dei volontari”
Sono oltre 4.500 i giovani che hanno risposto all’invito a venire in piazza per partecipare all’iniziativa nazionale “Ehi, tu! Hai midollo?” che si è svolta in 70 piazze italiane il 28 settembre.
Oltre a questi fantastici 4.500 ragazzi che si sono sottoposti al prelievo per essere tipizzati e che entreranno a far parte del Registro Nazionale Donatori di Midollo Osseo (IBMDR), si contano più di 1.290 promesse di sottoporsi alla tipizzazione in un momento successivo.
Come auspicato è stato quindi “sfondato” il muro dei 4.000 nuovi iscritti. “Questo eccezionale risultato – afferma Nicoletta Sacchi, Direttore dell’IBMDR, che ha sede presso l’Ospedale Galliera di Genova – è merito, oltre che della generosità e dell’altruismo dei nostri giovani, anche di ADMO (Associazione Donatori Midollo Osseo) e di VIP (ViviamoInPositivo), che, con instancabile entusiasmo, si sono adoperati da mesi per organizzare l’evento e poi, in piazza, hanno dato il massimo per reclutare i giovani potenziali donatori. L’iniziativa è ormai confermata come l’evento cardine del reclutamento nazionale dei donatori di midollo e speriamo, pertanto, di poterla riproporre negli anni a venire”.
L’evento “Ehi, tu! Hai midollo?” ha concluso ieri la sua terza edizione nazionale. In questi anni la solidarietà e la voglia di fare del bene stanno regalando speranza e possibilità di farcela a tutti coloro che sono in attesa di un trapianto di midollo osseo e non hanno un donatore compatibile in famiglia.
Ogni edizione ha un impatto sempre maggiore, grazie all’impegno profuso dagli organizzatori e dall’IBMDR: nel 2011, alla prima dell’iniziativa, sono stati 1.859 i giovani che si sono sottoposti al prelievo per essere tipizzati e 973 le promesse; nel 2012, poi, i giovani tipizzati sono stati 3.175, con l’aggiunta di 864 promesse.
Quest’anno, oltre all’impegno attivo dei ragazzi del rugby del CUS Genova e della pallanuoto dello Sporting Club Quinto che si sono fatti tipizzare all’Ospedale Galliera, l’iniziativa ha potuto vantare il sostegno di UCI Cinemas, della Lega Serie A TIM con le squadre di Catania, Genoa, Juventus, Milan, Roma, Sampdoria, di Valentina Arrighetti per la pallavolo, di Bianca Del Carretto per la scherma, della scuola di StuntMan Scuola di Polizia (Mirabilandia). E poi anche la generosità dei protagonisti della fiction “Un medico in famiglia”, e delle soap opera “Un posto al sole” e “Centovetrine”, dei musicisti Beppe Carletti dei Nomadi, Fiorella Mannoia, Modena City Ramblers e Nek. Infine, la presenza immancabile di Mingo (Domenico De Pasquale, inviato speciale di “Striscia la Notizia”), protagonista dello spot televisivo.
Tutto questo ha portato a 4.500 nuove possibilità di guarigione e speranza per i pazienti in attesa di trapianto.

 

I commenti sono chiusi.