Dona il midollo e salva una vita

 in News dalla rete

Il suo è un messaggio davvero speciale. A 19 anni, Luca Raniero, studente arzignanese dell’istituto agrario “Trentin di Lonigo”, cestista del Garcia Moreno, qualche giorno fa ha donato urgentemente, tramite l’Admo, il suo midollo osseo per salvare la vita di un’altra persona, di uno sconosciuto.

Ma che importa se non sa chi ha salvato. «È più il bene che ho ricevuto che quello che ho donato con questo gesto» ha esordito sulla sua pagina Facebook dopo la donazione, postando anche alcune foto del suo ricovero in ospedale, sorridente e con i pollici in su. «Io l’ho fatto – racconta Luca riferendosi alla sua donazione – e fidatevi, ne è valsa la pena».

Il giovane sa solo che chi ha ricevuto il suo midollo per poter vivere è un uomo dell’età di suo padre. «Mi hanno detto solo che è italiano, uomo e che ha 48 anni. Quando l’ho scoperto per me è stato come se avessi aiutato mio papà».

Luca ha deciso diventare donatore Admo quando alcuni volontari sono andati nella sua scuola a spiegare agli studenti come funzionano le donazioni. (…)

http://www.ilgiornaledivicenza.it/stories/Provincia/709258_dona_il_midollo_e_salva_una_vita/

Recommended Posts
Contattaci

Per qualsiasi cosa puoi inviarci una mail compilando il modulo qui sotto. Risponderemo il prima possibile!

Digitare il termine di ricerca e premere Invio