Il 31 la Aipamm Run Tutti di corsa a scopo benefico

 in News dalla rete

L’iniziativa vuole far conoscere le malattie mieloproliferative Al parco di via Giotto due tracciati di 4 e 10 chilometri

GROSSETO. Per tutti gli amanti della corsa il 31 ottobre a Grosseto, l’associazione Aipamm che si occupa di divulgare la conoscenza delle malattie mieloproliferative tra pazienti e medici, in collaborazione con Admo, Avis e Podistica Maremmana, ha in programma la prima edizione della “Aipamm Run”.

Una corsa sia agonistica che ludico motoria che si snoderà su un percorso di 10 km pianeggiante (spazio anche per una amatoriale di 4 km con percorso ridotto), con partenza e arrivo al parco Giotto. La giornata è molto intensa, e ha lo scopo di aiutare la ricerca con il ricavato della manifestazione che sarà devoluto a favore della stessa Aipamm.

Per iscriversi basta rivolgersi al negozio Running42 in via Sauro 106 a Grosseto, telefono 0564-491615; o in alternativa direttamente al parco il giorno della gara, a partire dalle ore 9,00. La partenza invece è prevista per alle 10,30. L’Aipamm day proseguirà poi nel pomeriggio: alle 16 nella sala Pegaso del palazzo Aldobrandeschi in piazza Dante, ci sarà il convegno dal titolo “Trapianto di midollo e buon uso del sangue nelle malattie mieloproliferative croniche” con la partecipazione di medici specialisti di livello internazionale. La 1° edizione della Aipamm Run è una novità nel calendario podistico grossetano, con partenza e arrivo nel parco Giotto, su percorso interamente pianeggiante, consentendo ai podisti di migliorare il proprio tempo su una delle distanze più classiche del mondo della corsa.

Tutti potranno dare una mano ad Aipamm, scegliendo di camminare o di correre per sostenere le attività della Onlus di Pavia. La gara agonistica è sponsorizzata dalle aziende locali, che hanno aderito con entusiasmo fornendo beni e servizi di elevata qualità da distribuire come premi ai vincitori.

L’incontro scientifico sarà un evento unico nel suo genere a Grosseto, con medici relatori di primaria importanza: il dottor Giovanni Barosi per Aipamm dal centro per lo studio e la cura della mielofibrosi, della fondazione Irccs Policlinico San Matteo di Pavia, il professor Andrea Bacigalupo, uno dei massimi esperti per il trapianto di midollo osseo, dall’ospedale San Martino di Genova, il dott. Guido Finazzi responsabile
dell’unità di malattie mieloproliferative croniche dell’Ospedale Papa Giovanni XXIII di Bergamo.

Presenti al tavolo dei relatori anche il presidente nazionale Admo l’avvocato Andrea Pizzuto e il presidente di Avis comunale Grosseto Erminio Ercolani.

Recent Posts
Contattaci

Per qualsiasi cosa puoi inviarci una mail compilando il modulo qui sotto. Risponderemo il prima possibile!

Digitare il termine di ricerca e premere Invio