Il video di Giulia per il suo Nicco

 in News dalla rete

Pisa, 11 febbraio 2015- Niccolò, 23 anni, giocatore di baseball. Milita nel Castiglione della Pescaia ma in passato ha giocato tra l’altro anche a Parma, a novembre scopre di avere un tumore, un linfoma. Ha bisogno di un trapianto di cellule staminali, cioè cellule indifferenziate prodotte dal midollo osseo. Purtroppo però all’interno della sua famiglia nessuno è compatibile. Da qui nasce infatti l’idea della fidanzata Giulia, studentessa all’università di Pisa, di girare un video intitolato #TUTTIPERNICCO.

“Se diventi donatore di midollo osseo puoi aiutare a salvare la persona che amo di più nella vita” inizia così il disperato appello della 22enne. Aumentare le chance di aiutare il fidanzato, Niccolò Biscontri, a guarire dalla terribile malattia. “Aiutiamo Niccolò, cerchiamo per lui un donatore di midollo osseo” è per questo, per gridare il più forte possibile che lei, Giulia, amici e familiari hanno girato il video e caricato su YouTube. La possibilità di guarigione è legata appunto al trapianto di midollo. Più persone saranno disponibili, maggiore sarà la possibilità che si trovi un donatore per “Nicco”, così chiamano il loro amico. Una speranza dunque, un momento di luce da quando il giocatore ha scoperto, dopo alcuni controlli, di essere appunto ammalato.

“Per trovare un donatore compatibile- dichiara Paolo Ghezzi, presidente dell’ADMO (associazione donatori midollo osseo) sezionale di Pisa- le possibilità di successo sono del 25% nel caso di un fratello , oppure diminuiscono fino ad 1 su 100mila per quanto riguarda persone non imparentate. Uno degli scopi di questa associazione- continua- è quello di creare una coscienza civile riguardo questa problematica, soprattutto tra i giovani”. Basta un piccolo prelievo di sangue per diventare un potenziale donatore di midollo osseo. Non è vincolante infatti essere dello stesso gruppo sanguigno ,zero positivo (0 +) nel caso di Niccolò, per sottoporsi ai test per verificare se si è idonei a donare il midollo osseo da cui prelevare le cellule staminali e curare il giovane colpito da tumore. Per chiunque fosse interessato basta rivolgersi presso la sede dell’associazione ADMO di Pisa, sita in Piazza Vittorio Emanuele 18 o telefonare al numero 050 41076.

http://www.lanazione.it/pisa/pisa-appello-tumore-1.662769

Recommended Posts
Contattaci

Per qualsiasi cosa puoi inviarci una mail compilando il modulo qui sotto. Risponderemo il prima possibile!

Digitare il termine di ricerca e premere Invio