Midollo per Andrea: 317 studenti hanno fatto i test a scuola

 In News dalla rete

Sabato 23 aprile allievi ed ex si sono sottoposti all’esame al liceo “Cocito” di Alba. L’obiettivo è aiutare il giovane malato e non solo

Il numero finale è 317. Tanti sono stati gli studenti albesi, in corso ed ex, sabato 23 aprile si sono messi in fila al liceo scientifico «Cocito» di Alba per farsi tipizzare durante l’evento promosso a scuola da Admo Piemonte, con medici, infermieri e volontari che hanno invaso aule e corridoi per i prelievi del sangue e i tamponi salivari.

Da quelle stesse aule, poche settimane fa, era partito l’appello per aiutare Andrea, lo studente di 18 anni che frequenta la IV C, affetto da leucemia e in cerca di un donatore compatibile per il trapianto di midollo osseo. I ragazzi hanno risposto. Un numero impressionante di giovani tra i 18 e i 35 anni che dopo averne parlato, dopo aver condiviso in rete, ha agito.

 ALL’AVIS GIÀ 160 TIPIZZATI  

«Sabato scorso ne avevamo già tipizzati 160 nella sede albese dell’Avis – spiega MariaGrazia, da trent’anni tra i referenti della sezione Admo locale -. A volte si programmano con anticipo giornate di informazione in piazza, in cui c’è un grande impegno di risorse e personale, per poi non avvicinarci minimamente a questi numeri. Ecco quello che sanno fare i giovani. Grazie anche a tutti quelli che si sono resi disponibili, dal preside e la scuola, all’ospedale e l’Avis».

studenti ad alba

Anche il centro trasfusionale del San Lazzaro, dai primi di aprile, ha prolungato gli orari di apertura per gestire un’affluenza eccezionale di potenziali donatori. «Spieghiamo a tutti che la donazione non è mai ad personam – dicono gli specialisti -, ma volontaria e anonima. Perché donare senza sapere a chi è la forma più alta di donazione e chi decide di farlo entra in una banca dati di livello mondiale, offrendo un’opportunità anche a molti altri che, come Andrea, lottano contro la malattia».

«OGGI NON SI MANDA VIA NESSUNO»  

Il liceo «Cocito», con le lezioni in corso per le classi di terza, quarta e quinta, ha aperto le porte al personale medico fin dalle prime ore del mattino allestendo un grande ambulatorio medico. «Oggi non si manda via nessuno – ha detto il dirigente Bruno Gabetti -. I ragazzi sono i grandi protagonisti. Abbiamo promosso un’assemblea d’istituto qualche settimana fa per spiegare bene la scelta e a cosa si va incontro. Ed eccoli qui, in centinaia, tutti consapevoli di quello che stanno facendo. Era quello che volevamo pensando a questo momento proprio tra le mura della scuola».

studentessa ad alba

COME PARTECIPARE  

Per partecipare bisogna compilare il modulo sul sito ufficiale dell’evento www.match4andrea.it oppure sul sito dell’Admo regionale www.admopiemonte.org seguendo l’apposito link «prenota la tipizzazione». Inoltre è necessario avere tra i 18 e i 35 anni, un peso corporeo superiore ai 50 kg e uno stile di vita sano. Tipizzandosi si diventerà potenziali donatori, non solo per Andrea, ma per tutti coloro che necessitano di un trapianto di midollo osseo.

 

DOVE E QUANDO SARANNO GLI ALTRI APPUNTAMENTI  

Chi non è studente o ex studente potrà fare il test domani (domenica 24 aprile), all’ospedale San Lazzaro, Sala Gosso, dalle 10 alle 17. Altri appuntamenti in provincia anche il 28 aprile a Baldissero d’Alba nel salone polifunzionale dalle 20,30 e il 7 maggio a Bra nelle sede Avis di via Vittorio Emanuele 1 dalle 10 alle 17. È inoltre possibile farlo anche nei Centri Trasfusionali degli ospedali di Alba, Cuneo, Mondovì e Savigliano prendendo contatto sul sito dell’Admo

http://www.lastampa.it/2016/04/22/edizioni/cuneo/midollo-per-andrea-primi-test-a-scuola-8d2qLQMJsoveRRUB7oGojK/pagina.html

 

Recent Posts
Contattaci

Per qualsiasi cosa puoi inviarci una mail compilando il modulo qui sotto. Risponderemo il prima possibile!

Start typing and press Enter to search