Omegna – Midollo osseo, appello dell’Admo: “Necessari nuovi donatori”

 in News dalla rete

Iniziative in piazza a Omegna: “Ci rivolgiamo ai giovani”

Uno spettacolo teatrale e una giornata in piazza a Omegna per sensibilizzare l’opinione pubblica, e in modo particolare i giovani sulla donazione del midollo osseo. Una iniziativa congiunta che vede insieme la sezione donatori midollo osseo Admo «Tiziano Beltrami» del Cusio e Verbano e quella Domo dell’Ossola, in sinergia con l’Asl Vco. «Abbiamo deciso di mettere insieme le forze perché lottiamo per una causa comune che è quella di dare una speranza a chi è malato e salvare vite umane – dice la presidente dell’associazione Domo Silvia Stelitano -. Per questo proponiamo lo spettacolo teatrale “Johnny, mio fratello” già presentato in Ossola, anche ad Omegna». Lo spettacolo sarà sul palcoscenico del teatro Sociale di Omegna mercoledì alle 21 con ingresso libero.

Un mercoledì a teatro

Interpreti saranno Mauro Ferrari, Raffaella Gambuzzi, Cesare Tacconi e Patrizia Viscardi con musiche originali e interpretate dal vivo dalla band ossolana dei «Pentagrami». Lo spettacolo teatrale è stato scritto e sarà diretto da Domenico Rodinò. La pièce è diventata anche un video girato da Alessandro Righetti. «L’ingresso è libero perché in questo momento la donazione di midollo osseo ha bisogno più di donatori che di fondi – osserva Giampaolo Bussoli -. Perciò vogliamo fare opera di sensibilizzazione. Nella nostra provincia abbiamo oltre 4.500 persone tipizzate, ovvero iscritte alla banca dati mondiale e potenzialmente in grado di essere donatori. E’ un buon numero, ma non si è mai abbastanza dal momento che le probabilità di poter donare del sangue midollare è di 1 su centomila».

Sabato il gazebo

Oltre alla spettacolo teatrale sabato 26 i volontari Admo e Domo saranno presenti in piazza del municipio a Omegna con un gazebo, nell’ambito della giornata mondiale della donazione, insieme a campioni dello sport che sono già tipizzati e sono testimonial della donazione. «Nel nostro territorio sono ben 45 le persone che hanno avuto la gioia e il dono di essere stati donatori di sangue midollare salvando così altrettante vite umane – aggiunge la dottoressa Irene Paolucci biologa del centro trasfusionale dell’Asl Vco -. Sabato sarà possibile fare il primo passo iscrivendosi all’associazione Admo o Domo con un semplice prelievo di saliva». E’ un piccolo gesto, pochi secondi, ma che potrebbe cambiare la vita di altre persone.

http://www.lastampa.it/2015/09/21/edizioni/verbania/cronaca/midollo-osseo-appello-delladmo-necessari-nuovi-donatori-vuwiROqqvXN9t3IxearlnL/pagina.html

Recent Posts
Contattaci

Per qualsiasi cosa puoi inviarci una mail compilando il modulo qui sotto. Risponderemo il prima possibile!

Digitare il termine di ricerca e premere Invio