Laura Pirovano nuova Testimonial ADMO

 in Testimonial

Il 22 luglio presso il Servizio di Immunoematologia e Trasfusione dell’Ospedale S. Chiara di Trento, la sciatrice Laura Pirovano, astro nascente dello sci alpino italiano, è diventata potenziale donatrice di midollo osseo.

Con un semplice prelievo di sangue Laura è entrata nel registro nazionale dei donatori di midollo osseo (IBMDR) diventando speranza di vita per ogni malato di un tumore del sangue.

Laura Pirovano, 20 anni di Spiazzo (TN), è campionessa di sci alpino polivalente: il 28 febbraio 2015 fa il suo esordio in Coppa del Mondo nel gigante di Lienz. Chiude al terzo posto assoluto la graduatoria generale di Coppa Europa e al quinto quella di slalom gigante. Con la vittoria del 12 marzo 2017 in Svezia diventa la nuova campionessa del mondo di gigante e poi conquista la medaglia d’oro anche ai campionati italiani in combinata.  Ora è pronta al grande salto nel Circo Bianco: la finanziera trentina entrerà in pianta stabile in prima squadra, facendo parte della squadra della velocità.

Laura si aggiunge agli altri 29 testimonial ADMO del mondo dello sci, ed è l’ennesima dimostrazione che donare il midollo osseo è un gesto che non comporta alcun rischio o limitazione, e che anche un atleta professionista può scegliere di regalare la VITA senza privarsi di nulla.

Questa la sua testimonianza:

“Sono una ragazza semplice, che ha fatto dello sport la sua vita e si impegna per raggiungere gli obiettivi che si è prefissata. Anche in privato gira sempre tutto intorno a quello che faccio nella vita, sono sempre impegnata in allenamenti e gare ma nonostante tutto rimango molto legata alla mia famiglia: stare a casa mi fa sempre piacere dopo tutto il tempo che passo in giro per il mondo.

Sono venuta in contatto con ADMO grazie alla gara benefica “Sciare col Cuore” a Madonna di Campiglio del 17 aprile scorso. È stato durante questa manifestazione che ho potuto approfondire cosa vuol dire diventare donatore di midollo osseo. Quando ho sentito parlare di quello che si può fare con un gesto così piccolo non ho avuto molto a cui pensare: ho un’età compresa tra i 18 e i 35 anni sono sana, quindi non ho avuto nessun dubbio sul da farsi.

Spero di diventare un esempio per tutti quelli che non sanno bene cosa significhi diventare un potenziale donatore e così poterli spingere verso un gesto tanto importante.

Il mio impegno per il futuro è continuare quello che sto facendo da sempre con la mia solita vita. Nella speranza un giorno di ricevere una chiamata per la quale vai a donare qualcosa che allo stesso tempo arricchisce anche te.”

Recommended Posts
Contattaci

Per qualsiasi cosa puoi inviarci una mail compilando il modulo qui sotto. Risponderemo il prima possibile!

Digitare il termine di ricerca e premere Invio