Ritorna ADMO Viterbo con Danzando per la Vita a Natale

 in News dalla rete

VITERBO – Al PalaMalé, domenica 20 dicembre, si svolgerà la sedicesima edizione di “Danzando per la Vita a Natale”, l’annuale appuntamento per celebrare le festività in allegria, senza rinunciare alla solidarietà e con un’attenzione speciale al vero senso del Dono.

Quest’anno si alterneranno le esibizioni di dieci scuole di ballo di Viterbo e provincia: dalla danza moderna all’hip hop, dal flamenco ai balli caraibici, senza dimenticare la ginnastica artistica e ritmica, portate in pista da più di 300 atleti di ogni età. Sarà dato anche spazio alla musica live, con i brani cantati da Laura Leo e dalla band Le Ore, e alla moda, con la sfilata a cura di Camomilla Italia. Immancabile la colorata presenza degli imprevedibili clown di corsia Goji VIP Viterbo.
L’apertura sarà affidata ai Musici e Sbandieratori dell’associazione culturale Pilastro e il momento centrale prevede un’esibizione a sorpresa, grazie a “Marika Fontana e le Pattine Goje”.
Condurrà la serata la giornalista Cristina Pallotta che da anni con il suo brio è vicina all’Admo proseguendo una tradizione nata con altri giornalisti che condividevano i fini e gli obiettivi di questa associazione.
Il finale? Sarà il più grande spettacolo.

Attraverso musica e risate, l’obiettivo dell’Admo è anche condividere il messaggio della associazione, che da anni sensibilizza la popolazione sulla donazione di cellule staminali emopoletiche (midollo osseo). Ogni persona in buona salute e con un ‘etá compresa tra i 18 e i 35 anni non compiuti, può diventare speranza di vita per le persone affette da leucemie, linfomi, mielomi e altre gravi malattie ematologiche.
Per diventare potenziali donatori basta sottoporsi ad un semplice prelievo di sangue che permette di essere tipizzati, ovvero di rientrare nel registro nazionale, collegato a livello mondiale con tutti gli altri registri.
La disponibilità del donatore, anonima e gratuita, non ha limiti geografici. Il donatore, inoltre, diventa effettivo solo nel caso di compatibilità con un paziente: l’adesione formale, firmata all’atto del primo prelievo, ha valore di impegno morale. La compatibilità è assai rara, pari a 1:100.000 ossia lo 0,001% di probabilità di trovare un gemello generico al di fuori dell’ambito dei familiari consanguinei.

Il ricavato della serata consentirà ad ADMO Viterbo di creare una borsa di studio per giovani biologi impegnati nella ricerca e per sostenere le attività di divulgazione della cultura del Dono nelle scuole e nella intera comunità.

Dunque domenica 20 dicembre alle 20:30 (ingresso pubblico dalle 19:30) tutti al PalaMalé in via Monti Cimini a Viterbo; per l’ingresso è richiesto un contributo minimo di 5€.
http://www.tusciamedia.com/component/content/article/516-breaking-news/30640-ritorna-l-admo-viterbo-con-danzando-per-la-vita-a-natale.html

Recent Posts
Contattaci

Per qualsiasi cosa puoi inviarci una mail compilando il modulo qui sotto. Risponderemo il prima possibile!

Digitare il termine di ricerca e premere Invio